notizie/Tipitondi - Il mago di Oz

Le streghe di Oz

Il grande e potente Oz, attesissimo prequel Disney de Il meraviglioso mago di Oz di L. F. Baum (nonché dell’omonimo film del 1939 diretto da Fleming), racconta di come Oscar Diggs arrivi nel Paese di Oz e convinca tutti di essere quello che non è, ossia un mago grande e potente. La parte più difficile sta nell’ingannare delle vere streghe: Glinda, Theodora ed Evanora.

1420_oz_glinda_40_2161_generalGlinda, ovvero la Buona Strega del Sud, bella di una bellezza dolce e rassicurante: vestita di bianco, bionda, con una corona da principessa, come tutte le fate ha una bacchetta magica, e ama viaggiare volando in una bolla di sapone.

Interpretata da Michelle Williams, questa versione di Glinda risente molto del suo antecedente cinematografico più diretto, la Glinda interpretata da Billie Burke – certamente più attempata, leziosa ed esagerata (nei modi, nelle maniche a sbuffo del vestito, nella corona gigante). Anche perché, ricordiamolo, nel romanzo di Baum le streghe buone sono due: quella che accoglie Dorothy e la invita a incamminarsi sul sentiero dorato ossia la Buona Strega del Nord, che nel libro non ha un nome (sarà chiamata Locasta da Baum in un adattamento teatrale e Tattypoo da Thompson, uno degli autori dei numerosissimi romanzi ambientati a Oz); quella che suggerisce a Dorothy come tornare a casa alla fine della sua avventura, ossia Glinda la Buona Strega del Sud, dagli occhi azzurri e i capelli rossi, la più potente di tutte.

billie-burke-as-glinda oz_pag9_72dpi Glinda_

TheodoraTheodora, ovvero la Perfida Strega dell’Est*, bella di una bellezza selvaggia e prepotente: con un cappello rosso da matrimonio dei reali inglesi, è vestita da amazzone, con tanto di giacca rossa e stivaloni neri. Stivaloni neri? Mila Kunis appare infatti sprovvista delle imprescindibili scarpette magiche, che siano quelle rosso rubino del film del 1939 o quelle d’argento descritte da Baum…

Wicked_Witch_of_the_East_is_dead  scarpe Theodora

1418_oz_evanora_28_1058_general

Evanora, ovvero la Perfida Strega dell’Ovest*, bella di una bellezza sprezzante e algida: elegante nelle sue piume, sinistra nell’abito scuro, splendente nei suoi smeraldi.

In effetti il nero e il verde sono gli unici dettagli che possono in qualche modo avvicinare Rachel Weisz all’immagine più tradizionale della Strega dell’Ovest (nel film del 1939 interpretata da Margaret Hamilton): nasone aquilino e mento prominente, il volto grinzoso e rugoso di un colorito poco naturale, le mani ossute e artigliate, il vestito nero e il cappellaccio a punta con falda larga.

witch-west-md  Evanora_

Oscar Diggs riuscirà in qualche modo a ingannare le tre streghe ma, com’è noto, non gli andrà altrettanto bene con Dorothy. Come a dire che gli adulti non hanno poi tutto questo potere.

Buona visione.

PS: Per chi non l’avesse ancora indovinato, le immagini delle quattro streghe di Oz sono tratte da Il Mago di Oz di Chauvel e Fernández.

oz_cover_STORE

*ERRATA CORRIGE: Il grande e potente Oz gioca fin dall’inizio a ingannare lo spettatore, a fargli credere che ogni personaggio sia il contrario di quel che è veramente. Beh, ci sono cascata anch’io: [SPOILER] al contrario di quanto ho scritto sopra, Theodora diventerà la Perfida Strega dell’Ovest ed Evanora la Perfida Strega dell’Est. Comunque delle scarpette magiche nessuna traccia.

 

Annunci

2 thoughts on “Le streghe di Oz

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...