dal mondo/maestri

Quando i grandi erano piccoli

Oggi Osamu Tezuka (1928-1989) è universalmente noto come il “dio dei manga” perché con il suo (enorme!) lavoro ha trasformato il manga (il fumetto giapponese) e l’anime (il cartone animato giapponese) in quello che sono adesso, cioè storie dove:

– i personaggi hanno grandi occhioni rotondi, sono molto ben caratterizzati e si comportano come veri e propri attori, che possono comparire anche in serie di cui non sono protagonisti;

– si mescolano ingredienti diversi: risata, avventura, azione, tensione, tristezza: Sono convinto che i fumetti non debbano solo far ridere. Per questo nelle mie storie trovate lacrime, rabbia, odio, dolore e finali non sempre lieti, diceva Tezuka;

– il modo di raccontare ruba con intelligenza alcune caratteristiche proprie dei film: i primi piani dei personaggi, le sequenze di movimento, l’uso del rumore (reso nei manga con le onomatopee) e del silenzio.

Tra le sue numerosissime opere, ecco i piccoli grandi personaggi più famosi, manga diventati poi anime:

       

Ma anche un grande mangaka ha cominciato da piccolo.

Di recente, precisamente ad aprile, in una libreria di libri usati in Giappone è stato ritrovato il primo manga di Osamu Tezuka, disegnato e scritto ai tempi in cui l’autore frequentava la scuola media e regalato a un compagno di classe, che l’ha conservato fino ad oggi.

Realizzato probabilmente nel secondo dopoguerra, il manga (in tutto 19 pagine) racconta i problemi quotidiani di quel periodo – la difficoltà di reperire il cibo, la povertà, i lutti ancora freschi – con la leggerezza e l’umorismo che saranno propri del grande Tezuka.

Insomma, chi ben comincia…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...